Petizione per la liberazione di Alaa Abdel Fattah e degli altri blogger condannati in Egitto per reati di opinione.

Stefano Gazziano
Stefano Gazziano Rome, Lazio 14 Comments
100 SignaturesGoal: 1,000

Al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni.

Signor Ministro,


Non possiamo che apprezzare la ripresa della collaborazione che l'Italia sta avviando con l'Egitto del dopo "Primavera Araba" sia nel campo dello sviluppo economico che della lotta al terrorismo, e auspichiamo che tale collaborazione si estenda ad altri paesi dell'area mediterranea.

In Egitto molti di noi hanno a lungo operato nella cooperazione scientifica e allo sviluppo. E' un Paese che amiamo. Con entusiasmo abbiamo assistito ai cambiamenti emersi nel Gennaio del 2011 dei quali ci siamo sentiti un poco anche noi protagonisti, avendo nella nostra esperienza contribuito allo sviluppo e alla formazione di alcuni dei leader di quel movimento laico, innovatore e pacifista che ha dato l'avvio e ha guidato il cambiamento.

La figura che probabilmente incarna i valori di questa generazione di giovani laici e non violenti è senza dubbio Alaa Abdel Fattah cresciuto professionalmente in una ONG Italiana (COSPE) e vincitore di una borsa di studio dell'ENEA. Alaa, insieme alla moglie Manal Hassan, ha creato la piattaforma Manalaa che ha consentito la libera espressione di tante voci di dissenso negli anni dell'opposizione a Mubarak, negli scioperi dei tessili del 2008 ed infine con il movimento del 2011. Alaa ha subito arresti ed accuse sotto tutti i governi che si sono succeduti dall 2005 in Egitto ma la sua innocenza è sempre risultata limpida.

In questo momento sta scontando una condanna a 5 anni in prigione per aver organizzato un pacifica protesta in risposta all'approvazione della legge che limita la libertà di manifestazione. A più riprese il Parlamento Europeo ha indirizzato al governo egiziano appelli per la sua liberazione.

Crediamo che la collaborazione in atto tra i due governi potrebbe essere resa più credibile e solida se da parte Egiziana si rendessero visibili segnali di attenzione verso la libera e pacifica espressione di opinione, base della democrazia, dello sviluppo, della pace.

Chiediamo a lei, signor Ministro, ed al Governo Italiano, di contribuire, nelle forme e nei modi che si riterranno opportuni, ad avanzare, presso il governo Egiziano le più efficaci istanze che portino rapidamente alla liberazione dal carcere di Alaa Abd el Fattah e degli altri blogger ed attivisti democratici attualmente detenuti per reati di espressione.

Certi del suo personale interesse per i temi in oggetto ci rendiamo disponibili per supportare nel concreto ogni iniziativa che i suoi buoni uffici vorranno intraprendere.

Roma, 11 Maggio 2015

Primi firmatari

Stefano Gazziano -Coordinatore progetti trasferimento tecnologico, ENEA - Lecturer in
Computer Science, John Cabot University (I)

Carlo Volpi - Team LeaderSRTD II - Amman (JOR)

Maria Donata Rinaldi -Responsabile Progetti Cittadinanza Mediterranea - COSPE (I)

Serena Tolino -Ricercatrice - Università di Zurigo (CH)

Clara Volpi - Programme Advisor - The Leprosy MissionInternational - London (UK)

Valeria Pecchioni - CCM -Comitato Collaborazione Medica (I)

Federica Fedeli - ResearchFellow - Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa.(I)

Umiliana Grifoni -Economista dello Sviluppo - Prato (I)

Emanuele Fantini -Dipartimento di Culture, Politica e Società - Università di Torino (I)

Daniela Palermo - EspertaCooperazione Internazionale

Giulia Barrera - Direzionegenerale per gli archivi, Relazioni internazionali - (I)

Paola Pizzo . Professoreaggregato di storia dei paesi islamici - Università di Chieti-Pescara (I)

Andrea Trentini -Biblioteca dell'Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana - Roma (I)

Elisa Bellato - Docente diantropologia culturale, Università di Verona (I)

Maria Salluzzo - Operatricesettore No Profit - Roma (I)

Valeria Gutterez - Docentestudi islamici

Marco Spada - EspertoCooperazione Internazionale

Silvia Stilli - PortavoceAOI

Raffaella Boliniresponsabile relazioni internazionali Arci

Ermete Realacci -Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della
Camera

Gianni Silvestrini -Presidente Green Building Council Italia, Direttore scientifico Kyoto Club e
QualEnergia

Chicco Testa - Imprenditore

Roberto Della Seta -Ecologista e fondatore di Green Italia.

Tullio Fanelli - Vicedirettore generale, ENEA (I)

Giovanna Melandri -presidente Human Foundation e presidente Fondazione Maxxi

Roberto Morabito -Responsabile Unità Tecnologie Ambientali. ENEA

Gianni Mattioli -Professore universitario "La Sapienza" Roma

Massimo Scalia - Professore universitario "La Sapienza" Roma

Federico Testa - Professore di management, Universita' di Verona.

Fabio Laurenzi -Presidente, COSPE

Vittorio Cogliati Dezza -Presidente, Legambiente.

Maurizio Gubbiotti -Coordinatore segreteria nazionale Legambiente

Francesco Ferrante - Vicepresidente Kyoto Club, Fondatore di Green Italia

14

Comments

See More
100

Signatures